Seiki. (M.Ueshiba)

Login Form

FAQ

FAQ, ossia Frequently Asked Questions (Domande Frequenti)

 

Nell'aikido, come nella vita, per ogni domanda esistono 1000 risposte.
Aiutateci a migliorare questa pagina suggerendoci altre domande o le vostre diverse risposte a queste. Scriveteci!

A che età si può cominciare?
I corsi per bambini vengono frequentati anche da praticanti minuscoli e dipende dal maestro l'età minima accettabile, normalmente dai 6 ai 13 anni.
Nei corsi per adulti, di solito, chi inizia ha fra i 14 e i 60 anni (sì!...). Si stima che la media delle matricole sia in italia intorno ai 25-30 anni

Cosa serve per praticare?
Attrezzatura: un keikogi, un robusto completo di giacca e pantaloni per la pratica delle arti marziali, lo stesso utilizzato nel judo; un paio di sandali infradito e il necessario per farsi la doccia. Si possono fare le prime lezioni con una tuta da ginnastica.
Burocrazia: un certificato medico di "sana e robusta costituzione per la pratica di attività sportiva non agonistica" e il certificato di pagamento di un c/c postale (35 euro) per il costo annuo di iscrizione all'Aikikai d'Italia e di assicurazione contro gli infortuni.

Ci si fa male?
Statisticamente, l'aikido è forse l'arte marziale con meno incidenti in assoluto. Sia perchè uno degli scopi dell'aikido è "neutralizzare l'attacco senza neutralizzare l'attaccante", sia perchè maestro e allievi pongono molta attenzione alla sicurezza e all'incolumità durante la pratica (l'etichetta è un importante fattore di sicurezza).

Si potenzia la muscolatura? Si dimagrisce? Si suda?
La pratica dell'aikido, di per sè, non aumenta la massa muscolare (se cercate un fisico da governatore della california l'aikido non fa per voi), ma tende a aumentarne la tonicità, a rendere il corpo più agile, i movimenti più fluidi e a sviluppare l'equilibrio. La lezione alterna intervalli di intensa attività fisica, sia aerobica che anaerobica, ad altri in cui, osservando l'esecuzione della tecnica da parte del maestro si riposa il fisico.

 

Esistono diversi stili di aikido?

Si, molti allievi di O Sensei diedero vita a stili propri. L'Aikikai (associazione dell'aiki), creata da Morihei Ueshiba e da suo figlio Kisshomaru, trasmette l'insegnamento diretto del fondatore.

 

L'aikido risulta efficace come metodo di difesa personale in un contesto reale?
La risposta adatta a chi si ponga questa domanda è no.  Per il semplice  motivo che la padronanza delle tecniche dell'Aikido richiede un lungo  periodo di allenamento, necessario all'assimilazione dei movimenti precisi e  tempestivi tipici di quest'arte. Da un punto di vista marziale, le tecniche  dell'aikido, quando ben eseguite, sono sicuramente molto efficaci e sono  potenzialmente molto pericolose laddove vengano applicate con scopi diversi  dalla semplice difesa. L'aikido infatti propone una risoluzione del  combattimento non violento nei confronti dell'oppositore. Una volta compreso  il senso di ciò, non avrete più bisogno di porvi una tale domanda e/o risponderete alla stessa semplicemente... con un sorriso!

 

Perchè fare aikido?
Perchè è bellissimo

 

Lezioni e Raduni:

 «  < Dec 2021 >   »
SuMTWThFS
1